Il presidente della FSFP sezione Ticino, come di consuetudine, anche quest’anno ha provveduto alla premiazione del neo agente di polizia che ha conseguito la miglior media.

Il presidente ha ricordato che:

“La sede centrale di Lucerna della Federazione rappresenta attualmente più di 25’000 agenti in tutta la Confederazione; questo significa oltre il 95 % di tutti i poliziotti svizzeri.

Grazie all’impegno che la FSFP ha profuso sull’arco di anni, in collaborazione con i comandi delle polizie cantonali, siamo riusciti a far riconoscere ufficialmente in Svizzera la professione di poliziotto a tutti gli effetti. Il lavoro che state per intraprendere è sicuramente avvincente e variegato sotto l’aspetto interventistico ma, di questi tempi, anche l’elemento umano è un aspetto da considerare in maniera concreta. Per questo motivo è assolutamente necessario essere consapevoli del ruolo di gestione delle attività istituzionali che abbiamo in seno alla società. La formazione insegnata alla scuola di polizia è sicuramente una base solida per affrontare i primi passi in questa professione. Parlando di formazione è importante anche coltivarne l’interesse in maniera continua, anche e soprattutto, a livello personale. Sviluppare ed esercitare le tecniche professionali consiste anche nel riuscire a carpire, agli agenti navigati, le competenze che vi saranno utili. La conoscenza lavorativa non può e non deve esaurirsi, ma deve assumere connotazioni culturali ancorate alla professione. In futuro sarà poi vostro il compito di trasmettere questa ricchezza professionale ai nuovi agenti che si avvicineranno al lavoro di poliziotto ma, per poterlo fare dovete prima acquisirla in maniera più ampia possibile.Riuscire a giostrare tra: cultura professionale, la capacità di gestire le emozioni e applicare in maniera ponderata il concetto di umanità, determinerà una buona o una cattiva riuscita della vostra prestazione. Tante nuove sfide ci attendono come poliziotti; il futuro è nei cambiamenti e adattamenti che ci riservano, la società, l’istituzione Stato e il mondo intero. Talune di queste incognite sono prevedibili quindi gestibili, altre improvvise dove tutte le conoscenze tecniche e psicologiche dovranno essere applicate con buon senso e con la proporzionalità necessaria per una buona riuscita del nostro mandato. Nella vostra testa dovrete avere un cassetto, dove tenere i successi, piccoli o grandi che siano poco importa, ma nei momenti di sconforto, vi ripagheranno e vi rimotiveranno per riprendere il lavoro con maggior entusiasmo.

La Federazione Svizzera dei Funzionari di Polizia è e sarà a vostra disposizione per promuovere gli interessi professionali e sindacali di tutti i poliziotti.

A voi tutti auguro una vita professionale intensa e appagante oltre a un grande successo in quella privata.

Con questo momento riteniamo quindi importante sottolineare il riconoscimento della professione con la premiazione del “miglior esame conseguito”.

Al termine il presidente ha consegnato il premio a DARLIS Kevin, della Polizia cantonale Grigioni, che con la media finale 5,4 ha ottenuto la miglior nota.